Mt 11,16-19

In quel tempo, Gesù disse alle folle:
«A chi posso paragonare questa generazione? È simile a bambini che stanno seduti in piazza e, rivolti ai compagni, gridano:
“Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato,
abbiamo cantato un lamento e non vi siete battuti il petto!”. leggi tutto…

Terza domenica di Avvento

Dal vangelo di Matteo (11,2-11)

Giovanni intanto, che era in carcere, avendo sentito parlare delle opere del Cristo, mandò a dirgli per mezzo dei suoi discepoli: “Sei tu colui che deve venire o dobbiamo attenderne un altro?”. Gesù rispose: “Andate e riferite a Giovanni ciò che voi udite e vedete: I ciechi ricuperano la vista, gli storpi camminano, i lebbrosi sono guariti, i sordi riacquistano l’udito, i morti risuscitano, ai poveri è predicata la buona novella, e beato colui che non si scandalizza di me”. Mentre questi se ne andavano, Gesù si mise a parlare di Giovanni alle folle: “Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna sbattuta dal vento? Che cosa dunque siete andati a vedere? Un uomo avvolto in morbide vesti? Coloro che portano morbide vesti stanno nei palazzi dei re! E allora, che cosa siete andati a vedere? Un profeta? Sì, vi dico, anche più di un profeta. Egli è colui, del quale sta scritto: leggi tutto…

500 anni dopo Lutero. Vincenzo Paglia:

500 anni dopo Lutero. Vincenzo Paglia: “La Riforma? Una felice colpa”

di Mimmo Muolo Non c’è da festeggiare uno scisma. Ma c’è da rallegrarsi, e molto, per un evento – il viaggio di Papa Francesco in Svezia – che è una tappa fondamentale nel cammino verso l’unità, anche se il cammino stesso non è certo concluso. Per questo la commemorazione dei 500 anni della Riforma luterana […]

Twitter

Une photo sur Flickr

FOCUS